Trasporti = Infrastrutture

Quando si scrive della politica dei trasporti si potrebbe dire che si legge politica delle infrastrutture. In effetti il nesso è talmente stretto che l’una non può fare a meno dell’altra. Il problema è che i trasporti, e l’evoluzione nelle loro necessità, è qualcosa di molto rapido, mentre invece le infrastrutture richiedono tempo (ogni tanto troppo) per essere realizzate. In questo senso la Svizzera è stata capace di essere anticipatrice di una tendenza e di programmare un’opera epocale che oggi ci sembra, incredibilmente, quasi normale: AlpTrasit. Sognare una ferrovia di pianura attraverso le Alpi è qualcosa di straordinario che cambia i paradigmi riguardanti la mobilità non solo nel nostro Paese ma anche in buona parte del continente europeo. Il sogno è diventato, grazie anche alla spinta popolare, una solida realtà che però purtroppo al momento è incompleta mancando il necessario collegamento a sud di Lugano e le opere a nord (a partire dagli aggiramenti di Biasca e Bellinzona). Sta a noi Ticinesi batterci perché non si perda lo slancio innovativo del nostro Paese e che quindi si prosegua in particolare mettendo sul tavolo i fatti oggettivi che portano alla naturale conclusione che quest’opera deve essere completata. In questo senso, insieme a tutti gli altri capigruppo in parlamento, abbiamo presentato settimana scorsa una mozione in cui si chiede al Governo cantonaele di far proprio questo, e cioè armarsi delle basi oggettive per convincere il resto del Paese che completare AlpTransit non è un regalo al Ticino ma una enorme passo avanti per la Svizzera: una Nazione che magari ci mette un po’ più di altri a decidere ma che poi è capace di raggiungere gli obiettivi che si prefigge. Anche quando sono ambiziosi e difficili, perché in fondo è questo che ci ha reso quello che siamo. E di cui siamo orgogliosi.

Alex Farinelli , Candidato PLR al Consiglio nazionale

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Alex Farinelli

Alex Farinelli

Ho conseguito il Bachelor in Economia (Zurigo e Lugano) e il Master in Economia e politiche internazionali. Professionalmente, sono entrato alla Corner Banca nel 2009, occupandomi di organizzazione interna, per poi diventare un anno dopo, nel 2010, segretario cantonale del PLR ticinese, con la responsabilità, dal 2014, di direttore di Opinione Liberale. A partire dal mese di giugno del 2015 lavoro per la Società svizzera impresari costruttori sezione Ticino della quale sono Vicedirettore dal 2017.
Torna su