Sostegno alla lotta e alla ricerca con il Coleottero Giapponese (Popilla Japonica)

Testo depositato
Il Consiglio federale è incaricato di potenziare le attività di ricerca e sostenere le misure di lotta urgenti, efficaci e sostenibili contro il coleottero giapponese, a tutela del settore agricolo, del verde sportivo e del verde ornamentale sia pubblici che privati.

Motivazione
Il coleottero giapponese (Popillia japonica, Pj) è un insetto alloctono invasivo classificato come organismo di quarantena prioritario e inserito nell’allegato 1, sezione 2, dell’Ordinanza del DEFR e del DATEC concernente l’Ordinanza sulla salute dei vegetali.
Il coleottero giapponese ha notevoli capacità di riproduzione e si diffonde rapidamente. Le larve possono essere trasportate a lunga distanza con il suolo contaminato o con piante in vaso, mentre gli adulti si avvantaggiano del movimento di veicoli, treni, persone e merci come principale vettore di diffusione a lunga distanza. L’insetto adulto è in grado di defogliare completamente numerose piante di interesse agricolo, forestale e ornamentale e di attaccare direttamente i frutti compromettendo irrimediabilmente i raccolti. I danni più gravi sono a carico di piante da frutto (albicocche, ciliegie, pesche, mele ecc.), piante di vite, bacche (mirtilli, lamponi more ecc.), mais e soia. Le larve vivono nei primi 30 centimetri di suolo, si nutrono di radici di piante erbacee e danneggiano anche i prati da sfalcio, giardini e terreni sportivi, compromettendone le funzioni e generando annualmente elevati costi di gestione supplementari.
L’insetto è stato ritrovato per la prima volta in Svizzera nel 2017. Da allora, nonostante siano state messe in atto le misure di lotta disponibili e siano state implementate attività di prevenzione, la sua espansione è stata costante e la sua presenza si conferma attualmente in tutto il Ticino centro-meridionale, con popolazioni che, in funzione della suscettibilità dei luoghi, possono contare centinaia di migliaia di individui.
A partire dal 2021, singoli adulti di coleottero giapponese sono stati catturati nei Cantoni di Basilea, Soletta e Grigioni, mentre nel 2023 due focolai sono stati identificati nel Canton Zurigo e nel Canton Vallese, confermando l’alto rischio di diffusione passiva oltre le Alpi e la necessità di prendere urgenti misure di contenimento per salvaguardare i settori produttivi sensibili.
Secondo le previsioni dell’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG), tale presenza è destinata ad aumentare nei prossimi anni.

24.3307 Sostegno alla lotta e alla ricerca con il Coleottero Giapponese (Popilla Japonica)

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Alex Farinelli

Alex Farinelli

Nato il 16 dicembre 1981, domiciliato da sempre a Comano, ho conseguito il Bachelor in Economia (Zurigo e Lugano) e il Master in Economia e politiche internazionali. Durante gli studi ho sempre lavorato, durante le vacanze e il sabato, per 10 anni alla Manor di Vezia (che all’inizio si chiamava ancora Innovazione). Professionalmente sono entrato alla Corner Banca nel 2009, occupandomi di organizzazione interna, per poi diventare un anno dopo, nel 2010, segretario cantonale del PLR ticinese, con la responsabilità, dal 2014, di direttore di Opinione Liberale. A partire dal mese di giugno del 2015 lavoro per la Società svizzera impresari costruttori sezione Ticino della quale sono Vicedirettore dal 2017. Dal 2023 siedo nel Consiglio di amministrazione della Banca Raiffeisen del Cassarate.
Torna in alto