Programme pour promouvoir la transformation numérique dans le système de santé (Digisanté). Crédit d’engagement

Farinelli Alex (RL, TI):

Nella sua procedura di corapporto, la Commissione delle Finanze del Nazionale ha esaminato gli aspetti finanziari del progetto relativo al programma di trasformazione digitale del settore sanitario Digisanté, per il quale si chiede un credito di impegno di 391,7 milioni di franchi.
Il settore della sanità svizzera, complice il forte impatto del federalismo, accusa oggi un grande ritardo a livello di digitalizzazione. Questo causa sicuramente delle grosse inefficienze che si traducono poi in una crescita dei costi. Come ben sappiamo, questi costi che crescono hanno poi due impatti sulle finanze pubbliche: il primo, fanno crescere i premi e quindi i sussidi legati alle casse malati, che sono a carico dello Stato, e il secondo, fanno crescere le spese di partecipazione diretta dell’ente pubblico. Due fattori, quindi, che pesano sull’evoluzione della spesa in un periodo particolarmente delicato.
In questo senso, anche solo dal profilo finanziario, e non entriamo quindi nel merito di questioni legate alla qualità, è assolutamente prioritario andare quanto prima a colmare questa mancanza tecnologica. Già nel progetto attuale, con un reindirizzamento di fondi di oltre 100 milioni di franchi degli uffici federali della sanità pubblica e della statistica, a cui si aggiunge un’assunzione di costi interni per oltre 129 milioni di franchi su dieci anni, è infatti da tenere in considerazione che il processo procederà a una velocità condizionata da fattori finanziari, piuttosto che da fattori tecnici. È un compromesso accettabile, visto la situazione, ma che non deve essere spinto ulteriormente. Per queste ragioni, la minoranza della commissione, rappresentata da 11 membri, vi invita a non pretendere una completa compensazione in seno al Dipartimento federale dell’interno di tutti i posti supplementari creati nell’ambito del programma Digisanté, che comporterebbe forti ritardi o potrebbe persino comprometterne l’intero progetto.

23.076 Programme pour promouvoir la transformation numérique dans le système de santé (Digisanté). Crédit d’engagement

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Alex Farinelli

Alex Farinelli

Nato il 16 dicembre 1981, domiciliato da sempre a Comano, ho conseguito il Bachelor in Economia (Zurigo e Lugano) e il Master in Economia e politiche internazionali. Durante gli studi ho sempre lavorato, durante le vacanze e il sabato, per 10 anni alla Manor di Vezia (che all’inizio si chiamava ancora Innovazione). Professionalmente sono entrato alla Corner Banca nel 2009, occupandomi di organizzazione interna, per poi diventare un anno dopo, nel 2010, segretario cantonale del PLR ticinese, con la responsabilità, dal 2014, di direttore di Opinione Liberale. A partire dal mese di giugno del 2015 lavoro per la Società svizzera impresari costruttori sezione Ticino della quale sono Vicedirettore dal 2017. Dal 2023 siedo nel Consiglio di amministrazione della Banca Raiffeisen del Cassarate.
Torna in alto